No Fly Whale

C’era una volta una balena che non sapeva volare,
nel paese dove la balene che volano sono la norma.

Ma lei poverina non lo sapeva fare,
la gente le fece un ombrello gigantesco… ma non funzionò,
le attaccarono addosso mille ventilatori… ma non si alzò,
provarono anche a fasciarla di palloncini… ma la corda si spezò.

Allora tutti sconsolati andarono a convincere le altre balene
a nuotare con lei e farle compagnia, invece di continuare a volare
e lasciarla da sola.

Walker

Gente cammina, gente ride, gente corre, gente si abbraccia, gente ferma, gente sola, gente con gente, gente mossa, gente paca, gente che si gentilizza, gente che genera gente, cammino, gente rossa, gente bianca, gente che non sta ferma, gente che sosta, gente che accompagna gente, gente che si fa accompagnare dall’onda della gente che genera gente, cammino, gente con volto di gente, gente con sapere di gente, gente che gentilmente passa tra la gente, cammino, quanto è simile la parola gente con la parola gentile, quanto si sbaglia.

Quanta gente non è gentile con la gente che vorrebbe esserlo, quanta gente gentilmente si congratula con la gente che non lo è, cammino, strano il mondo afono che mi circonda di gente ammutolita, soffocata dalle cuffie afone che cingono il mio flusso del suono, cammino, movimenti muti, sorrisi silenziosi, occhi che parlano troppo.

Lo vedo, è come me, ma non lo dice, o forse è proprio quello che dice ma non lo sento, non posso con le cuffie, cammino, mi fa un gesto vuole una sigaretta, tutto ciò che vuole è una sigaretta, ridono, per cosa? non importa, cammino, ragazzini ridono, ragazzini parlano, ragazzini arrabbiati, uomini ridono, uomini parlano, uomini arrabbiati, cammino, anziani ridono, anziani parlano, anziani arrabbiati, cammino, dopo tutto quel loro camminare per anni non hanno cambiato le loro reazioni, saranno cambiate le motivazioni? non importa, cammino, capelli rossi si accosta, mi osserva con gli occhi di chi vuole capire, studia l’elemento che si contrappone a quell’ecosistema che ormai sembra aver preso delle proprie regole, mi guarda e sorride, parla piano, scandisce le parole per farsi intendere, sembra chiedere che faccio, camminiamo, non rispondo, mi guarda, richiede, le indico le cuffie, la smetterà? mi ferma, voglio camminare, le scrivo in faccia e sembra divertita, punta due dita agli occhi, le rivolta al quaderno, vuole leggere ciò che le scrivo addosso, mi fermo, la guardo, scrivo “NON LEGGERE” lo giro, lo indico, lei sorride e cammino.

“Ridicolo e paradossale, ibrido della vita che si muove nell’essere della gente che gentilmente genera gente.”

Riders on the storm

Questo slideshow richiede JavaScript.

“La pioggia a Milano ha un effetto quasi magico sul traffico…

non funziona più nulla!”

Old school

Honey

“Mi basterebbe dir che t’amo, scrivere qualcosa di originale per donarti parole grandi, per difenderti da mali o pericoli, ciondoli pendenti ad intagliare le immagini reali, mosse dal vento nel restare appese al saper che non mi basterebbe dir che t’amo.”

Apple

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.